domenica 2 dicembre 2007

Mysterious Skin

Neil e Brian sono abbracciati su un divano. Si sente un coro natalizio. Dissolvenza. Titoli di coda.
Mysterious Skin finisce così.
Alcuni anni prima il coach di baseball aveva abusato di loro due proprio in quella stanza.
Neil, il protagonista, è un personaggio costruito male, non basta mettere un orecchino all’orecchio destro per far di una persona un omosessuale. Quando racconta la sua infanzia sostiene di essersi innamorato fin da subito del coach, e di sentire che questo amore era pienamente ricambiato (un bambino di otto anni che comprende “il vero amore”…mumble... mumble…) .Crescendo si guadagnerà da vivere prostituendosi, e dopo essersi fatto tutti i maschi del paese decide di andare a N.Y. con la sua amica del cuore.
Brian ha rimosso ciò che è accaduto nella casa del coach, ha solo vaghi ricordi che riconduce ad un rapimento alieno. Dopo aver conosciuto una donna che affermava di essere stata rapita dagli ufo, ma che in realtà cercava solo un po’ di compagnia, si ricorderà attraverso degli incubi del suo amico d’infanzia Neil. Al ritorno di quest’ultimo da N.Y. il passato ritornerà a galla.

In Mysterious Skin c’è un errore di fondo, ossia che un bambino possa dire di essere innamorato. Purtroppo su tale affermazione si basa tutta la psicologia del protagonista poiché Neil cercherà in ogni suo rapporto l’amore che gli seppe dare il suo allenatore. Impossibile. A otto anni non si hanno ben chiari dei concetti così importanti (io non ce li ho neanche ora che ne ho venti). E poi sto fatto mi sembra che scansi una questione più importante: la pedofilia. Che il coach fosse un pedofilo non ci piove, ma quando Neil parla di lui c’è troppo romanticismo nelle sue parole. Non sono un esperto, però Cristo Santo ha abusato di lui a otto anni...
Allora il personaggio di Brian è più credibile, ha rimosso l’orrore che ha dovuto subire e l’ ha sostituito con un fatto immaginario. Ok, a questo ci posso credere. Ma non venitemi a dire che la fidanzatina che avevate all’asilo è stato il vostro più grande amore...

In definitiva Mysterious Skin è un film troppo patinato, che avrebbe anche potuto essere qualcosa ma che non ci riesce.

3 commenti:

  1. E' proprio vero. Non capisci un cazzo di cinema e letteratura!
    Complimenti!

    RispondiElimina
  2. Meno male che ci sei te a ricordarmelo!
    A proposito,te chi?

    RispondiElimina
  3. ma usa il cervello e studiati qualcosa di psicologia prima di dire cazzate

    RispondiElimina